COMITATO NAZIONALE CSEN

FINALITA’

• Persegue uno scopo promozionale e di propaganda sportiva di alto valore sociale.

• Contribuisce allo sviluppo della pratica sportiva ed alla realizzazione dell’obiettivo di uno sport per tutti e di tutti.

• Crea le condizioni di un più largo sviluppo della educazione fisica, dello sport e della salute.

• Collabora con il C.O.N.I. e le Federazioni Sportive, con la scuola, con le Regioni e gli Enti Locali, con le forze sociali e politiche e con le libere associazioni di altri Paesi.

• Stimola la crescita delle Società Sportive.

• Opera su tutto il territorio nazionale senza fine di lucro.

ORGANIZZAZIONE

1.650.000 Soci Dirigenti, Tecnici, Atleti, Amatori
14.980 Associazioni Sportive A.S.D. / S.S.D.
4.300 Associazioni Sportive (Basi Associative Sportive)
2.000 Associazioni Promozione Sociale e Tempo Libero
1.200.000 Tesserati Sportivi
500.000 Tesserati del Tempo Libero
20 Comitati Regionali
106 Comitati Provinciali
25 Comitati di Zona

ATTIVITA’

• Centri di Formazione Sportiva.

• Promozione ed organizzazione di manifestazioni amatoriali ed agonisti­che per tutte le età.

• Organizzazione di campionati e tornei per tutte le categorie maschili e femminili.

• Attività di formazione e di aggiornamento per dirigenti, tecnici, operatori sportivi ed istruttori.

• Attività di ricerca, studio e sperimentazione.

• Attività culturali, ricreative e del tempo libero.

PUBBLICAZIONI

Boy’Sport, periodico trimestrale ufficiale dell’Ente sui problemi culturali, politici, sociali e didattico-scolastici dello sport e dell’educazione fisica.
Pubblicazione ed edizioni di educazione fisica e sportiva; di normative legislative, civilistiche e fiscali in materia.

SERVIZI

• Promuove e affilia Associazioni Sporti­ve fornendo adeguata assistenza per gli aspetti civilistici, fiscali e assicurativi e offrendo loro grazie ad apposite convenzioni (SIAE-Assicurazioni) risparmi sulle spese di gestione.

• Promuove e affilia Circoli di promozione sociale, ricreativi, culturali e del tempo libero, fornendo adeguata assistenza per gli aspetti civili, fiscali ed amministrativi e consentendo loro grazie al riconoscimento del Ministero degli Interni, l’ottenimento delle autorizzazioni alla somministrazione di alimenti e bevande.